In che modo i dipendenti di Amazon contribuiscono a promuovere la sostenibilità

In tutte le sedi di Amazon del mondo, i nostri dipendenti dedicano energia e attenzione a iniziative volte ad ampliare e perseguire gli ambiziosi obiettivi di sostenibilità che la nostra azienda si propone. Per cogliere l’opportunità di portare avanti tali progetti e collaborarvi, i nostri dipendenti partecipano al programma Ambasciatori di Sostenibilità in Amazon, da loro gestito su base volontaria, tramite il quale i team globali che lavorano direttamente sulla gestione del nostro impatto ambientale e sociale riescono ad espandere la propria attività.

Il programma è stato avviato nel 2017, con capitoli negli uffici aziendali e nei centri logistici statunitensi ed europei. A oggi, oltre 3.000 Amazoniani nel mondo si sono impegnati a partecipare come ambasciatori di sostenibilità e il programma continua ad ampliarsi, con oltre 105 team in Nord America, Europa e Asia.

Gli ambasciatori sensibilizzano i propri colleghi, promuovendo la consapevolezza della sostenibilità e l’educazione ambientale tramite eventi organizzati localmente. Inoltre, portano avanti progetti e iniziative pilota che riducono in maniera tangibile il nostro impatto ambientale. Tali iniziative prevedono, per esempio, l’ampliamento del riciclo a nuovi materiali o l’estensione a nuove sedi, la creazione di programmi di carpooling, la segnalazione di aree aggiuntive per l’installazione di sensori di movimento collegati agli interruttori della luce per ridurre il consumo di elettricità, lo svolgimento di diagnosi energetiche presso i fornitori locali, il passaggio all’utilizzo di prodotti maggiormente sostenibili nelle aree comuni come zone di ristoro e servizi igienici e campagne volte alla riduzione dell’uso di bottiglie di plastica e confezioni usa e getta.

Gli ambasciatori di sostenibilità hanno inoltre un’occasione straordinaria: possono infatti lanciare idee basate sull’analisi di dati effettivi e operare utilizzando la tecnologia Amazon. Per esempio, dopo un controllo sui rifiuti prodotti all’ora di pranzo presso due caffetterie di un campus a Seattle, un ambasciatore ha sviluppato una proposta volta a migliorare la raccolta differenziata tramite AWS DeepLens, una videocamera dotata di funzionalità di deep learning. Un team di dipendenti Amazon ha quindi realizzato un set di dati e un modello che utilizza le capacità di rilevamento degli oggetti di DeepLens al fine di identificare i rifiuti da gettare, utilizzando poi le funzionalità audio integrate per comunicare alle persone in quale cestino gettare ciascun rifiuto.

La combinazione fra azioni pratiche, realizzate grazie a idee scalabili, e tecnologia avanzata fa sì che gli ambasciatori di sostenibilità si rivelino partner preziosi per realizzare i più ampi obiettivi di sostenibilità di Amazon.

Ultime notizie
Scopri in che modo abbiamo impiegato la nostra dimensione e cultura dell’innovazione per costruire un futuro sostenibile.
  • Emanuela Pieretto, assistente del General Manager nel centro di distribuzione Amazon di Passo Corese, racconta come i dipendenti del magazzino nel reatino hanno accolto l’iniziativa volta a sensibilizzare tutti sui temi della sostenibilità, del riciclo e della difesa dell’ambiente
  • Shipment Zero è la visione di Amazon per la carbon neutrality, con l’obiettivo di abbattere del 50% le emissioni di CO2 prodotte dalle nostre spedizioni entro il 2030.
  • In Amazon, ci impegniamo e investiamo nella sostenibilità perché è una vittoria assoluta e vantaggiosa per tutti. È positiva per gli affari, per il pianeta, per i clienti e per le comunità.